R
Loading...




DOWNLOAD Don Diegoh MP4 3GP & MP3

Below result for Don+Diegoh on wikiwaparz.com. Download mp3, torrent , HD, 720p, 1080p, Bluray, mkv, mp4 videos that you want and it is FREE forever!



Subscribe To Our Newsletter

Join up to 900,000+ subscribers NOW!!!

Subscribe to our newsletter to stay updated.



Loading...
3:43

Download DON DIEGOH Alpha e Omega download mp4 3gp mp3

Prodotta da Byno Slug & Mastrofabbro Missato da High Real & Mastrofabbro @ High Recording Studio (Catanzaro) s www facebook com pages High-Recording 808749242499608 Masterizzato da Dj Argento @ Silver Room Studio (Bari) s www facebook com pages SilverRoom-Studio 1468450593389434 Supporto tecnico Rob Grasso x www robgrassoillustration com TESTO Io e te che ci lasciamo in un bar davanti ad un the e a una coppia che beve Jack loro sorridono, a noi cadono cose l indiano che arriva, ti porge le rose mentre tu lo imbruttisci ("Scusa, ti pare il momento?") io guardo il vento che direziona la pioggia una mano sul mento, l altra fuori la tua tu piangi fuori, io dentro Fingo di essere roccia Io e te che camminiamo per strada, in una città che non abbiamo mai visto sopra il punto più alto per un abbraccio o una foto o su un letto a due stelle con il cielo al soffitto le canzoni dipingono istanti distratti viviamo distanti, attratti…ma a tratti io perdo la testa, la bestia che grida tu la calma che rende la tempesta un amica quando faccio fatica - quanto faccio fatica anche a scrivere "ti amo, tanto" sopra un display ma se mi avessero chiesto "Tu cosa chiedi alla vita?" di sicuro avrei indicato il tuo volto dicendo "Lei" Io e te, due cani e un pacco di blu Chesterfield o Camel? Non me lo ricordo più Passeggiando come sopra il galeone che mi verrà voglia di chiamarti quando e se tornerò li Adesso chiudo gli occhi e mi ubriaco così stasera non penso che tu non sei qui Lo sai? Quassù fa freddo e umido e mi viene voglia di chiamarti Forse guarderò un film Portami a ballare che ti dico di si A ridere sul mare come sappiamo noi A dormire sulla sabbia delle sei del mattino A vivere senza pensare a prima né a poi Io da solo che cammino per strada la pioggia mi lava Allaga le occhiaie come barche quando è appena passata la mareggiata L acqua sporca bussa ed entra di forza nelle grondaie Ho riposto la spada, però lo scudo mi serve quando mi sento nudo come Vinicio Ciao ispirazione, mi spieghi perché tu arrivi a suggerirmi una canzone solo quando lavoro in ufficio? Tu da sola ad aspettarmi alla stazione arrivo tra due ore partito da sensazione ed il biglietto del mio viaggio e valido fino a emozione fisso che anche questa volta litigo col controllore Buonumore delle nove del mattino, bellamore con i belli capelli sopra il cuscino ascolti Il fragile equilibrio , leggi pagine di un libro e chiudi il Mac aperto da ore sul comodino sorrido evidenzio frasi che ho cercato di notte prendo un bus, un treno e vengo a darti un bacio di giorno scrivo cose che cancello amareggiato silenzio tra noi due, sembra sia stato tatuato mi sono innamorato, di nuovo, di me stesso e parlo di te spesso al cuore con la penna dietro la transenna tanta gente che ascolta ma chi mi chiama col mio nome chiede perché non sei lì Adesso chiudo gli occhi e mi ubriaco così stasera non penso che tu non sei qui Lo sai? Quassù fa freddo e umido e mi viene voglia di chiamarti Forse guarderò un film Portami a ballare che ti dico di si A ridere sul mare come sappiamo noi A dormire sulla sabbia delle sei del mattino A vivere senza pensare a prima né a poi Quest è la storia di un alpha e della sua omega, venute dagli opposti di una retta parallela scritta con la gola bruciata da una candela scritta mentre fuori c è il sole però si gela Questa è la storia di un alpha e della sua omega apparse in una notte senza stelle in primavera resta tipo il segno degli anelli sulle dita dentro le pupille dove tutto è rimasto com

4:45

Download Don Diegoh Passo a due (Prod Sandal) download mp4 3gp mp3

Dedico questa traccia a tutti coloro che almeno una volta nella vita si sono ritrovati a girare per le vie della propria città con i pensieri in mano, scegliendo la musica per dare un ritmo diverso alle giornate Dedico inoltre questa traccia a chi la musica l ascolta come se fosse una vecchia amica a cui chiedere i propri perché Siamo nello stesso vortice di emozioni Sono passati tre anni dall uscita del mio ultimo lavoro Tre anni tosti! Molte delle cose che sono successe nel frattempo stanno tra le righe di questo brano scritto e registrato una mattina di Marzo a Milano Presto fuori l album RADIO RABBIA (Rap Don Diegoh; Beats MastroFabbro) Resta sintonizzato su www facebook com dondiegohmusic Don Diegoh - Passo a due (Beat Sandal - Graphic Tarm o grafix) TESTO Se il primo passo nel mio viaggio è sempre l ultimo compiuto oggi è solo un altra tappa e toppa chi non parte tra le file al supermarket e il traffico per sfogarmi mi calmi se mi mandi un capo indù a farmi da tutor dovrei restare muto in casa in tuta a sistemare carte o stare nel sistema a recitare la mia parte conosco chi lo fa, conosco chi non esce se non sa l oroscopo e la posizione esatta in cui sta Marte forse avrei bisogno di fare sogni low-budget sperare nell incognita di notti con un corpo sconosciuto che sappia come addormentarmi l anima e svegliarmi col tirarmi baci come schiaffi sulle guance ed affidarmi al tempo che si mangia le lancette che scendono in picchiata sul quadrante per risalire al vertice del dodici gigante è un costante andirivieni su una vita a mo di ruota panoramica prendo posto nonostante ho valutato il costo e so già che ci perdo però mi sono detto "No non startene nascosto! Piuttosto vattene!" ed ora mi ritrovo nell istante in cui mi perdo qui tira forte il vento faccio un altro tiro poi la spengo giù dal lato opposto a cui l aspiro questa sigaretta mi da retta se rifletto mentre metto su i Casino metto in ordine il cassetto e Mene vado in giro vedo gente e faccio cose in mezzo tutto questo niente sto tra me e me per ogni passo falso fatto c è un passo oltre in questo passo a due col mondo che ha trame per me (X 2) Il giorno non comincia senza un buon caffè (cit ) una tromba jazz e una bomba di dentro il Mortal Kombat occhi giù di corda, la penombra avvolge il blues del compact disc Questo tempo è neve e sta in clessidre in eternit uccide storie proprio al fotofinish mo che lei non c è metto in play concerti di pianisti esperti viaggio oltre i confini Faccio i soliti pensieri ascolto i soliti discorsi sotto il sole dei guerrieri con l ombrello dei rimorsi dopo corsi e ricorsi come porsi obiettivi la paura blocca i polsi e fa tremare gli incisivi sono qua ancora qua sempre qua sempre o quasi qua ancora qua anche se finiscono le frasi tra le fasi della luna e le croci sulle chiese il cielo scrive nella bruma poesie poi sale sulle case Mene vado in giro vedo gente e faccio cose in mezzo tutto questo niente sto tra me e me per ogni passo falso fatto c è un passo oltre in questo passo a due col mondo che ha trame per me

3:

Download Don Diegoh & Mastrofabbro La canzone che volevi (OFFICIAL VIDEO) download mp4 3gp mp3

Terzo estratto dall album Radio Rabbia di Don Diegoh & Mastrofabbro (2012) Acquista l album su dondiegohshop bigcartel com product don-diegoh-mastrofabbro-radio-rabbia Don Diegoh & Mastrofabbro - La canzone che volevi Regia Federico Mauro e Giacomo Costa x Wrong Studio Cast Fabrizio Pisani, Valentina Barbieri Booking booking@slashingsounds com live@dondiegoh com Promozione info@slashingsounds com www facebook com dondiegomusic www facebook com Mastro RoughChop?fref ts twitter com Mastrofabbro_ twitter com DonDiegoh hello@wrongstudio com www wrongstudio com s www facebook com pages Wrong-Studio 103981329676145?ref ts&fref ts wrongstudio tumblr com TESTO Lo sai? In questo confidarsi tutto è tutto un non fidarsi, confessarsi in lettere, mandarsi nell etere, che se st amore poi va a farsi fottere può darsi che fottere non basti per amarsi, vuoi scommettere? Qualche volta errori da commettere lungo la via lasciano la scia come comete, vuoi mettere? Te con me, me con te, fra ipotesi e ipoteche gli altri che continuano a dirci "come potete?!" In tasca c ho i ricordi accanto a tessere di videoteche, in testa flash di video di te che sai farmi ridere, ed io provo a credere ma un futuro in essere è come scalare l Everest aggrappati ad edere, ed io, sospettando non godrò mai della quiete, aspettando l amore come Estragone Godot, leggo Beckett, Platone, (e poi) passo le notti a un balcone e aspettando ispirazione scriverò Che ogni storia ha una canzone per i giorni d avvio, quando si presuppone che staremo da Dio, la mando a ripetizione per lasciare l oblio, chiamandoti col nome che so solo io E poi suona questo assolo finché arriva la fine, quando si presuppone che è più ciò che divide, e se ogni storia ha una canzone per il giorno d addio la nostra vorrei scriverla io E scriverò che è meglio se noi due ridiventiamo due estranei, lasciando tutto sotto le coperte del presente Lascia che le mie mani lascino le tue mani, lasciami stare, noi da domani saremo niente Ed una volta uscita dalla scia del "per sempre", la poesia rimane ma sparisce il referente, la confusione andrà via dai primi di Settembre l illusione è un pacco che ritornerà al mittente, perché ora le tue labbra puoi spedirle a un indirizzo nuovo e il suono della sabbia chiuso dentro la clessidra dice di ascoltare il tempo che io stesso muovo (lo sai) diventerà il silenzio il nostro punto di ritrovo Col bicchiere mezzo vuoto in uno spazio di passaggio l odio ci darà coraggio appena farà giorno e noi lontani per cercare un altra vita solo andata ora che il nostro amore è un viaggio col biglietto di ritorno E a volte t immagino ancora qua di fronte, che leggi le pagine che ti ho scritto stanotte trattieni le lacrime finché faccio il biglietto è un attimo e lascio questa città Il treno richiude le porte e ripartirà Stanotte ma indietro stavolta non tornerà (mai più) è un sacco di tempo e non passerà, (mai più) ciò che penso di te mi ricorderà Che ogni storia ha una canzone per i giorni d avvio, quando si presuppone che staremo da Dio, la mando a ripetizione per lasciare l oblio, chiamandoti col nome che so solo io E poi suona questo assolo finché arriva la fine, quando si presuppone che è più ciò che divide, e se ogni storia ha una canzone per il giorno d addio la nostra vorrei scriverl

4:54

Download Romanderground Magnolia feat Lanz Khan, Don Diegoh (Prod LC Beatz) download mp4 3gp mp3

Secondo singolo estratto dall album "Amor&Odio" in uscita il 24 febbraio 2017 ► Ascolta il disco su Spotify bit ly 2lR25RV ► Acquista il disco su iTunes apple co 2klQFFO ► Seguici su Facebook s www facebook com romandergroundofficial ?fref ts Featuring Lanz Khan, Don Diegoh Prod LC Beatz Regia e animazione Jonathan Pannacciò Illustrazioni Fabio Gaudio Registrato al Brainstorm Studio di Roma da Alessandro Tagliaferri Missato e Masterizzato al Quadraro Basement da Francesco Fuzzy Fracassi (C) 2017 Quba Records TESTO PRISMA (romanderground) Marco è un figlio di puttana, ha scelto lui di fare grana ingrana sui sogni altrui vende per una collana, compra il paradiso che ogni settimana ha in tasca gira col sorriso solo quando batte il dito sulla cassa Marco ha la sua attività, svolta di un eredità, volta a compensare la presenza accanto che non ha, vuole fare soldi per pagarsi lussi vitto e alloggi vuole farne molti il tempo è d’oro dentro gli orologi! Logico che non c’è amore, logico che non c’è cuore, lui che c’ha la testa proiettata sul milione, lascia le persone quando danno e fanno solo fumo, quando torna a casa muore perché sà che non ci stà nessuno, Marco è un figlio di puttana, c’è una voce che lo chiama e tutti vogliono i suoi soldi come dentro a una texana, ogni notte con le mani sporche dei suoi frutti e la mattina dopo s’alza e lava le sue angosce con il footing RIT Ho fatto un sogno l’altra notte che è da brividi, sui sogni che diventeranno gli incubi per quanto siamo piccoli, vittime di antidoti agli antipodi di sto veleno poi mi so svegliato ed era tutto vero!! x2 LANZ KHAN La vita è un sogno qualcuno infondo l’ha cestinato, non Antonio che sa bene quello per cui è destinato, un canto angelicato, una voce chiama entra in seminario, per lodare quello che Dio ha seminato Legge sant’Agostino, Clemente Alessandrino, Tommaso D’aquino, annota riflessioni sul taccuino, Detesta i parrocchiani coi cristiani parruccati, cerca l’ascesi sui monti nei monasteri arroccati, Sta in preghiera nel freddo d’inverno, Cristo l’unica salvezza in questo mondo tinto con note d’inferno Acqua e pane raffermo, la privazione in onore del padre eterno, il maligno qui non sta mai fermo La carne è debole, fra, la carne è debole l’animo è cedevole e il piacere dilettevole ma, Cilicio e disciplina non gli daranno perdono e un giorno di gennaio lascia il corpo con un cappio al collo RIT Ho fatto un sogno l’altra notte che è da brividi, sui sogni che diventeranno gli incubi per quanto siamo piccoli, vittime di antidoti agli antipodi di sto veleno poi mi so svegliato ed era tutto vero!! x2 MISTER T (Romanderground) Sento il racconto di una donna piange quando parla, lo sguardo sul suo volto porta il segno del suo dramma, sogna il ritorno alla sua terra ha voglia di baciarla dal giorno in cui è scappata in fretta per abbandonarla Si chiama Anna e ha 17 anni è già una mamma di 2 figli belli come il sole quando nasce l’alba Vive con omar un ragazzo in gamba che lavora fino a notte tarda e sogna l’ora in cui potrà sposarla 4 anni dopo tutto cambia una condanna manda Omar libero dentro una gabbia finché non lo ammazza un caccia che sorvola gaza su una spiaggia scambia i figli d’Anna per soldati, spara e non ne lascia traccia Lei sconvolta scappa, viaggia sopra a un treno buio che la porta a un campo di rifugio la sua nuova casba Sono passati 50 anni e ha ancora una speranza che sua nipote un giorno torni a casa in terra santa RIT Ho fatto un sogno l’altra notte che è da brividi, sui sogni che diventeranno gli incubi per quanto siamo piccoli, vittime di antidoti agli antipodi di sto veleno poi mi so svegliato ed era tutto vero!! x2 DON DIEGOH Un giorno lei gli ha detto vattene via voglio stare sola e lui ha sperato di trovarla con un altro sotto le lenzuola perché saperla con un altro dentro un’altra storia avrebbe ucciso un pezzo di cuore che è freddo ancora Un giorno il capo ha detto grazie da oggi tu non lavori, metto 2,3 spicci sul tuo conto e sei fuori ci dispiace ma tagliamo il reparto e le sue mansioni perché non abbiamo né alternative né soluzioni Cosi poi lui si è messo a cercare trovando niente all’alba dei 30anni è ritornato al call center ma quando si fa sabato prende in mano il microfono e grida per far esplodere il posto e tutta la gente Lunedì, la vita chiede vuoi combattere lui dice Sì ma non sà più dove sbattere la testa di notte fuma gli incubi affacciato alla finestra e al mattino stampa il suo curriculum e fa richiesta Anna, Antonio e Marco hanno paura di sognare perché stare ad occhi aperti è come superare i limiti e stanno tutti i giorni con la faccia nel catrame ha sollevare le speranze con il cuore tra i bicipiti RIT Ho fatto un sogno l’altra notte che è da brividi, sui sogni che diventeranno gli incubi per quanto siamo piccoli, vittime di antidoti agli antipodi di sto veleno poi mi so svegliato ed era tutto vero

Next»
Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) As .MP4 3GP FLV-

Result Description...

Take some time to read the thoughts below specifying the results...

Video Courtesy to Uploaders And Owners

Incoming Search Tags

You can also see other possible keywords for downloading similar video...

Download video Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) mp4 3gp Download Don Diegoh. mp3 3gp mp4 Download don-diegoh movie mp4 3gp, Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp4 Download Videos, Free Download Don Diegoh, Don Diegoh MP3 Download, Don Diegoh MP4 Video Download, Don Diegoh All Video Download, Don Diegoh 3GP Download, Fast Downloads, HD Downloads, Download HD Mp4, 3GP, Movies, IOS Videos Download, Mobile Videos, Iphone Videos Download, Android Videos Download, Latest New Songs and Video, Online Full Video Downloads, Search And Download

Download Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp3 Where to Get Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) - Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp4 video, Download Don Diegoh - Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).avi Crystals torrent, mp3song, Free Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp3 Song Download, Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) ft Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) - movies.mp3 Don Diegoh Full track Download, Don Diegoh, Don Diegoh .mp3 Single Free Download, Don Diegoh - Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012), Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012) Download, Don Diegoh - Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp3.mp3 Track, SoundCloud Download Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp3 Listen Online, Don Diegoh & Mastrofabbro Prove Tecniche Di Trasmissione (Radio Rabbia 2012).mp3 Song In 320Kbps & 128Kbps, Don Diegoh 190Kbps format, Tindeck Don Diegoh

Share This With...


facebook twitter google+ | WhatsApp |







Jedixraja Project © 2019.